fbpx
Gruppo BuildingGruppo Building

THE NUMBER 6, LA CASA PIÙ BELLA DEL MONDO

16 Febbraio 2015
  • Share This Article

The Number 6: una casa torinese tra i migliori progetti architettonici del mondo

La casa di via Alfieri realizzata dal Gruppo Building è tra i cinque finalisti del Building of the Year, il premio assegnato dai lettori di ArchDaily

The Number 6, il restauro dello storico Palazzo Valperga Galleani di via Alfieri a Torino, curato dal Gruppo Building, è l’unico progetto sul territorio italiano finalista del premio Building of the Year di ArchDaily, il sito di architettura più visitato del mondo. Inaugurato a inizio 2013, The Number 6 è il palazzo barocco a due passi da Piazza San Carlo che il Gruppo Building di Piero Boffa ha trasformato in un condominio contemporaneo all’avanguardia. Il premio Building of the Year del portale americano ArchDaily- 7 milioni di visite al mese, 2 milioni di fan su Facebook, 335 mila follower su Twitter- ha selezionato oltre 3000 progetti distribuiti in una geografia globale dal Cile al Vietnam, tra Cina, Australia ed Europa; alle selezioni dell’ArchDaily Building Award 2015 hanno partecipato oltre 18 mila architetti, comprese archistar e celebri studi tra i quali Renzo Piano, Jean Nouvel, Álvaro Siza e Kengo Kuma. The Number 6 di Building è stato scelto tra i migliori 5 progetti della categoria Restauro dai lettori di ArchDaily che lo hanno selezionato insieme a una casa nel centro del Portogallo, la ri-funzionalizzazione di una chiesa del XVI secolo vicino a Madrid, la riconversione di un antico convento in Belgio e una casa ricoperta dal verde nel centro della capitale vietnamita Hanoi. Le finali sono in corso e gli utenti e lettori possono votare fino a mercoledì 4 febbraio (http://www.archdaily.com/592459/2015-archdaily-building-of-the-year-awards-the-finalists/ )

The Number 6 è stato concepito per restituire all’antico Palazzo Valperga Galleani di Canelli di Barbaresco, in Via Alfieri 6 nel cuore di Torino, la vocazione intrinseca di dimora prestigiosa ed “edificio da reddito” nobiliare, che durante i secoli XVII e XVIII dettò le trasformazioni più significative ancora oggi leggibili e recuperabili come facies architettonica dell’intera area. L’edificio realizzato nel 1663 da Maurizio Valperga, e ampliato nel 1781 da Michele Luigi Barberis, ha infatti subito nel corso dei secoli profonde trasformazioni sia nella forma sia nella destinazione d’uso. Palazzo Valperga Galleani è oggi un immobile dalle molteplici chiavi di lettura: dall’architettura all’arte, dalla moderna funzionalità al benessere. Il progetto architettonico è stato realizzato dall’architetto Luca Petrone, responsabile della progettazione di Building; The Number 6 coniuga gli spazi storici, protetti dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e Culturali del Piemonte, con l’arte pubblica delle installazioni dell’artista Richi Ferrero, elementi scultorei e ambientazioni fruibili dalla cittadinanza e inserite come opere ospiti nelle ultime due edizioni della rassegna Luci d’Artista.

La ristrutturazione, a pochi passi da Piazza San Carlo, ha riguardato una superficie complessiva di circa 6.500 mq comprendente lo stabile di 5 piani più due piani ammezzati. Ospita 36 appartamenti, 36 box auto interrati, una moderna Beauty & SPA a servizio dei condomini (sauna, bagno turco e doccia emozionale) e una palestra attrezzata con tecnologia Technogym.

Commenti recenti
    Next

    SCULTURE DI GUERRIERI VEGLIANO LA CITTÀ DAI TETTI